Parchi, giardini e altro ancora !

Chi non sfrutta la Domenica per rilassarsi, magari facendo una passeggiata al parco o in qualche giardino? Beh, noi approfittiamo per scrivere un po’ su  un giardino che ci ha affascinato molto, nella magnifica Milano

 

Milano è una grande città ma tra il suo traffico e le persone che vanno sempre di corsa da una fermata all’altra del metro ci si trova sempre ad ammirare quei piccoli o grandi spiazzi di verde posti qua e là. Il polmone verde della città è dislocato su più fronti: da Parco Sempione nel cuore di Milano, a Parco Nord più in periferia, per poi tornare in centro con i Giardini di Porta Venezia che, dal 2002, sono stati rinominati Giardini Indro Montanelli in ricordo del giornalista e saggista che trascorreva parte delle sue giornate passeggiando nel parco.

La storia dei giardini Indro Montanelli

I giardini di Porta Venezia furono il primo parco milanese espressamente dedicato allo svago di tutti. In origine si trattava infatti di un grande spiazzo di verde dentro le mura spagnole. Di proprietà della famiglia Dugnani, era composto da orti in affitto e attraversato da diversi corsi d’acqua di cui oggi resta testimonianza nei laghetti.

Nel 1780 Ferdinando d’Asburgo Este incaricò Giuseppe Piermarini, noto architetto milanese, di realizzare un parco pubblico unendo nello spazio anche due monasteri. Il lavoro venne affidato a Giuseppe Crippa e il 26 settembre 1786, dopo che tutto fu collaudato da Piermarini, venne aperto il parco, dando vita ai primi giardini pubblici della città. Diversi eventi si svolsero nel verde dei giardini e intorno alla fine del 1800 fu necessaria una risistemazione che fu seguita da Emilio Alemagna, progettista del Parco Sempione di Milano.

Risultati immagini per giardini indro montanelli

Il parco, oltre a uno spiazzo molto ampio di verde, dispone anche di tre aree giochi per bambini e un’area divertimento con trenino e giostre. Include poi al suo interno monumenti e strutture importanti per la vita pubblica milanese come il PlanetarioPalazzo Dugnani e il Museo Civico di Storia naturale.

In origine, come ogni grande città europea, anche Milano aveva il suo zoo, che si trovava proprio all’interno dei giardini Indro Montanelli. Tuttavia in seguito alle richieste degli ambientalisti la struttura venne chiusa nel 1992. Dello zoo sono rimaste alcune gabbie e la vasca delle otarie riadattate e inglobate nel Museo Civico.

 

 

Lo sapevi che…?

Il parco ospitò la prima fiera campionaria nel 1920, prima che  venne spostata definitivamente nel polo fieristico di Rho, ma da allora grandi eventi hanno sempre occupato lo spazio, dal Wired Next Festival, al MeetMeTonightfino a Orticola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...