La pasta fatta in casa come da tradizione salentina

Soprattutto nei periodi di festa, quando le case si riempiono di amici e parenti, mi piace preparare la pasta fatta in casa, per accentuare ancora di più i gusti genuini della cucina salentina e deliziare i miei ospiti.Prendersi un po’ di tempo e rispolverare gli attrezzi che fino a qualche anno fa erano di uso quotidiano all’interno delle nostre cucine, come la tavola di legno e il mattarello.
A differenza delle altre zone d’Italia, qui in Salento, raramente vengono aggiunte delle uova nell’impasto e la scelta riguardo la forma da adottare può essere davvero molto varia.La tradizione salentina invece prevede le classiche striscioline di pasta, simili alle tagliatelle, che possono essere realizzate in molti modi.Utilizzando invece, sempre per lo stesso impasto, uno speciale mattarello fornito di lame, si ottengono i troccoli, simili alle tagliatelle ma di sezione ovale, ideale soprattutto per accompagnare sughi robusti magari realizzati con l’aggiunta di pezzi di carne, i quali si sfaldano durante la cottura.Poi ci sono le paste “strascinate”, ovvero delle strisce di pasta che vengono modellate con un sapiente colpo di dita che le trascina appunto sul piano di lavoro. Parliamo in questo caso dei cavatelli o delle famosissime orecchiette, da accompagnare magari con sughi a base di verdure, come le cime di rapa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: